Dame e cavalieri a Palazzo Thiene

dame e cavalieriDAME E CAVALIERI A PALAZZO THIENE

Momenti di vita quotidiana nella Vicenza del Cinquecento

Itinerario a cura di ARDEA, associazione per la didattica museale di Vicenza

Narrazione teatrale a cura di Martina Pittarello, liberamente ispirata alla vita di Cecilia Chiericati.

L’ITINERARIO E L’INGRESSO SONO GRATUITI

L’itinerario si svolge all’interno delle sale di Palazzo Thiene in Contra’ Porti a Vicenza.Progetto scuole palazzo Thiene della Banca Popolare di Vicenza – INFO www.palazzothiene.it

Per prenotazioni: tel 0444 544852 (solo al mattino)

L’itinerario ha versioni differenti a seconda dell’età dei ragazzi: scuola primaria (elementari), la scuola secondaria di I e II grado (scuole medie e scuola superiore).

Dame e cavalieri è proposto alle scuole di Vicenza dall’anno scolastico 2010-11 .Si tratta di un’ itinerario concepito perchè gli alunni possano immedesimarsi nel contesto della vita quotidiana che si svolgeva nei palazzi aristocratici del Cinquecento. Attraverso una narrazione teatrale, si dipaneranno storie parallele: quella di Cecilia Chiericati, amica dei Thiene e sposa di Francesco Franceschini, e quella di un cavaliere misterioso supportata dal Ritratto d’uomo con libro del Tintoretto. L’incipit, ricco di suggestioni, improntato su uno spaccato di vita del Cinquecento, introdurrà gli alunni nel contesto di Vicenza rinascimentale e sarà via via arricchito da esperienze tattili su stoffe, costumi, accessori che gentildonne e cavalieri, appunto, amavano indossare seguendo la moda del tempo: tale esperienza fornirà, a livello didattico, gli strumenti per la ricerca ed il ritrovamento delle opere da analizzare.

L’INIZIO DEL RACCONTO

“… Una notte d’inverno ricevemmo nella nostra casa una visita improvvisa. Quell’inverno faceva un gran  freddo  a Vicenza, così freddo che gli animali selvatici a volte si avventuravano fin dentro le mura della città in cerca di cibo; si diceva addirittura che un lupo affamato fosse riuscito ad entrare in città, dalle parti di Porta Padova. E quella era proprio una notte da lupi… Iseppo ed io ci scaldavamo vicino al camino acceso. All’improvviso sentimmo un  strepito provenire dalla strada…”

Scheda dell’itinerario [doc]

clicca link: recensione (a cura degli studenti del Liceo Pigafetta di Vicenza)

Lascia un commento